Informazioni sugli pneumatici

A partire dal 01/05/2021, l’etichetta europea dei pneumatici è cambiata significativamente per effetto di regolamenti europei aggiornati e più severi (Regolamento (EU) 2020/740). Questa nuova etichettatura dei pneumatici si applica a pneumatici per autovetture (C1), pneumatici per trasporto leggero (C2) e pneumatici per trasporto pesante (C3).

La nuova etichetta europea obbligatoria per i pneumatici deve essere esposta sul pneumatico, o presso il punto di vendita, per tutti i pneumatici C1, C2 e C3 prodotti a partire dal 1° maggio 2021. L’etichetta riporterà le caratteristiche di efficienza, ecocompatibilità e sicurezza del pneumatico. Riporta inoltre le prestazioni dei pneumatici specificatamente progettati per l’uso in condizioni di neve e ghiaccio estreme. L’etichettatura dei pneumatici permette il confronto tra gli stessi ed intende promuovere l’uso di pneumatici più sicuri, efficienti e silenziosi.

In ogni caso, l’etichetta elenca solo 5 criteri di prestazione mentre la valutazione della qualità di un pneumatico prevede 50 criteri di prestazione. Per esempio: Resistenza all’usura (chilometraggio), frenata su fondo stradale asciutto, trazione in condizioni di neve, aderenza laterale sul ghiaccio, manovrabilità e aquaplaning.


I CINQUE CRITERI DI PRESTAZIONE CONTENUTI NELLE INFORMAZIONI SULL’ETICHETTA DEI PNEUMATICI

L’etichetta del pneumatico fornisce un valore (categoria) per ciascuno dei seguenti criteri: 

CONSUMO DI CARBURANTE
5 categorie da A (più efficiente) ad E (meno efficiente).

Il consumo di carburante di un veicolo dipende da fattori come il tipo di motore, la velocità, il fondo stradale, le condizioni meteorologiche, ecc. La resistenza dei pneumatici al rotolamento rappresenta circa il 20% del consumo di carburante. Un minor consumo di carburante significa una riduzioni dei costi per il carburante e minori emissioni di CO2.

ADERENZA SUL BAGNATO

5 categorie da A (minor spazio di frenata) ad E (maggior spazio di frenata).

Le prestazioni di aderenza sul bagnato di un pneumatico possono variare, tra gli altri fattori, in base al tipo del veicolo, alle condizioni meteorologiche ed al battistrada. Una buona aderenza è importante per la sicurezza.

RUMORE ESTERNO DI ROTOLAMENTO

3 categorie di rumore esterno di rotolamento, con valore misurato in dB.

Il rumore esterno di rotolamento corrisponde al rumore del traffico stradale causato dal pneumatico. Oltre al livello di rumorosità in decibel (dB), il pittogramma riporta anche il livello di rumorosità A, B o C.

Nota: non esiste una connessione diretta tra rumore del pneumatico esterno (all’esterno della vettura) ed interno (all’interno della vettura).

ADERENZA SULLA NEVE

I pneumatici contrassegnati con il simbolo della neve sono considerati conformi ai valori minimi dell’indice di aderenza sulla neve come specificato nel regolamento UNECE n. 117 e sono adatti all’uso in condizioni di neve estreme. Il simbolo della neve è presente su pneumatici invernali e su molti pneumatici all-season.

ADERENZA SUL GHIACCIO

I pneumatici con il simbolo del ghiaccio soddisfano i valori minimi rilevanti dell’indice di aderenza sul ghiaccio e sono adatti all’uso in condizioni di abbondante neve e ghiaccio.

Attualmente, il simbolo del ghiaccio si trova solo sulle etichette dei pneumatici per autovetture.

I pneumatici con il pittogramma dell’aderenza sul ghiaccio sono progettati specificatamente per un manto stradale ricoperto di ghiaccio e neve compatta. Questi pneumatici dovrebbero essere usati solo in condizioni climatiche molto estreme (ad esempio, temperature molto fredde). L’uso di pneumatici con aderenza sul ghiaccio in condizioni climatiche meno estreme (ad esempio sul bagnato o a temperature meno fredde) potrebbe portare a prestazioni subottimali, in particolare in termini di aderenza sul bagnato, manovrabilità e usura.

L’UE ha un Database europeo per i prodotti dotati di etichetta energetica (EPREL). I dati (dell’etichetta) dei pneumatici raccolti nel database possono essere consultati a partire dal 1° maggio 2021. La nuova etichettatura dei pneumatici conterrà anche un codice QR tramite il quale i dati della scheda informativa del prodotto, a cui fa riferimento l’Allegato III del Regolamento (EU) 2020/740, saranno in ultimo disponibili per la consultazione da parte di tutti.

In riferimento al succitato Regolamento europeo (EU) 2020/740, sottolineiamo che il comportamento del conducente è il primo fattore determinante del consumo di carburante e della sicurezza stradale, e in particolare quanto segue:

  • Una guida compatibile con l’ambiente può ridurre notevolmente il consumo di carburante
  • La pressione dei pneumatici deve essere controllata regolarmente per ottimizzare il risparmio di carburante e l’aderenza sul bagnato
  • Le distanze di sicurezza devono essere sempre rispettate

Il presente regolamento non si applica:

  • Ai pneumatici fuoristrada professionali;
  • Ai pneumatici progettati per essere montati soltanto su veicoli immatricolati per la prima volta anteriormente al 1o ottobre 1990;
  • Ai pneumatici di scorta a uso temporaneo di tipo T;
  • Ai pneumatici di categorie di velocità inferiori a 80 km/h;
  • Ai pneumatici il cui diametro nominale del cerchio non superi 254 mm oppure sia pari o superiore a 635 mm;
  • Ai pneumatici muniti di dispositivi supplementari volti a migliorare le caratteristiche di trazione, quali i pneumatici chiodati;
  • Ai pneumatici progettati per essere montati soltanto su veicoli destinati esclusivamente alle corse automobilistiche;
  • Ai pneumatici di seconda mano, a meno che tali pneumatici non siano importati da un paese terzo.

Fonte: Regolamento (EU) 2020/740 del Parlamento europeo e del Consiglio

CONTATTACI

Vuoi maggiori informazioni? Contattaci!